• home-01
  • home-02
  • home-03
  • home-04
  • Saloni Columbus Site

    Vasta gamma di imbarcazioni nuove e usate
  • Beneteau "La Barca"

    Beneteau sicurezza e comfort in navigazione
  • Saloni Beneteau

    Vivi lo spettacolo del mare
  • Columbus Beneteau

    Assieme per offrirti momenti unici

Cosa controllare in una barca usata

Il . Inserito in Saloni Columbus News

L'acquisto di un barca usata si rivela spesso un ottimo affare, sia per la possibilità di ottenere una barca nel giro di pochi giorni, sia per i prezzi notevolmente ridotti rispetto all'acquisto del nuovo.

Tuttavia, proprio come per le automobili, se non conosci la storia della barca, le opere di manutenzione ed eventuali danni che non vengono dichiarati al momento della compravendita, rischi di portare in bachina una barca già compromessa e destinata a farti spendere molto più denaro per le riparazioni negli anni successivi.

Per evitare questo inconveniente è bene sapere cosa controllare in una barca usata quando procedi al suo acquisto. Affidarti alle competenze di un concessionario è una forma di garanzia in più: prima di stipulare il contratto di vendita, ad esempio, noi di Columbus Yachting affidiamo la perizia delle barche usate ad ingegneri specializzati, i quali eseguono un controllo completo sulla barca tirata a secco per stabilire la presenza di osmosi o incidenti pregressi.

Il check-up generale prevede diversi step, riassumibili in dieci punti.

Manutenzione generale barca usata

"Ad un primo sguardo". La vetustità di una barca usata è già chiara appena sali a bordo: basta dare un'occhiata generica per avere un quadro completo su come è stata trattata nel corso degli anni, a partire dalle parti che si logorano più facilmente, come la tappezzeria e le finiture in legno. Dovrai farti aiutare anche dal venditore, chiedendo fatture e documenti sulle opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Ore motore

Le ore motore indicano approssimativamente quanto la barca è stata utilizzata nel corso del tempo. È un dato importante per capire sia l'usura della barca usata in generale, sia l'eventuale spesa da affrontare per sostituzione del motore. Un motore più vecchio di quindici anni, con un carico di oltre 5000 ore, dovrà essere sicuramente sostituito in breve tempo, aumentando così i costi di manutenzione complessivi.

Controllo murate

Una volta entrati nella barca, controlla lo stato delle murate con l'ausilio di una torcia, alla ricerca di perdite di acqua e colature che indicherebbero la necessità di una sigillatura tra scafo e coperta. Un intervento del genere ha un costo abbastanza alto, di cui tener conto nell'offerta d'acquisto.

Condizioni delle sentine

Le sentine sono la parte più bassa della barca, quella in cui vengono raccolti i liquidi che defluiscono dall'imbarcazione. In condizioni normali, le sentine appariranno vuote; se all'interno è invece presente acqua, sia salata che dolce a seconda della provenienza, dovrai cercare l'origine della perdita e constatare l'ammontare della riparazione.

IMG 6947

Verniciatura esterna

Lo stato della verniciatura di una barca usata non è solo una questione estetica, ma può rivelare la presenza di eventuali urti e incidenti occorsi nel tempo. Una discontinuità dei colori indica, infatti, che in quel punto è stata eseguita una verniciatura di riparazione. Una barca che ha subito un incidente può comunque rimanere una barca valida; bisogna però stare attenti all'onestà del venditore a evidenziare questo aspetto, perché, se non lo segnala prima, è possibile che voglia coprire qualche problema più profondo.

Osmosi

I trattamenti di antivegetativa prevengono la formazione di osmosi sullo scafo. Eseguiti regolarmente, e in maniera corretta, dovrebbero durare a lungo e proteggere la barca da questo fastidioso problema. Per accertarsi che non sia presente osmosi sulla barca usata, è necessario eseguire un alaggio e un controllo con la barca a secco, cercando eventuali rigonfiamenti, bolle o crateri che segnalino uno staccamento tra la vernice e il gelcoat. L'osmosi può rivelarsi più o meno accentuata; a secondo del suo stato, cambia, anche di molto, il prezzo della riparazione.

Stato del teak

Il teak può essere presente su tutta la parte superiore della barca, coprendo il ponte, il pozzetto e i passavanti. Con il passare degli anni è possibile che vada usurandosi, necessitando di un refit parziale o totale, o di una copertura con materiali più nuovi e duraturi. Anche qui il prezzo cambia, e va considerato nel totale di un costo d'acquisto o di manutenzione successiva alla vendita.

Autoclave

L'impianto idrico e il controllo di tutte le sue componenti partono dall'autoclave, l'anima centrale dell'impianto idrico sulla barca. Da controllare anche lo stato dei wc e di tutti i collegamenti, inclusi quelli con la cucina e le eventuali docce esterne.

Impianto elettrico

Se presente, è importante controllare che l'impianto elettrico (12V/220V) funzioni correttamente. Oltre a questo, vanno verificati anche lo stato delle batterie, della batteria motore e della strumentazione elettronica per la navigazione, presenti a bordo su quasi tutte le barche.

Esame dell'albero

Sulle barche usate a vela, l'albero costituisce uno dei componenti più importanti da esaminare prima di completare la compravendita. Insieme all'albero, vanno constatate le condizioni delle vele e del sartiame, chiedendo eventualmente l'anno di sostituzione.

 

Questi sono tutti i fondamentali da controllare prima di comprare una barca usata. Una perizia completa è comunque consigliata prima di procedere all'atto di vendita. Noi di Columbus Yachting eseguiamo perizie sulle barche usate a Palermo avvalendoci solo di periti esperti del settore.

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies